Colori amici o colori nemici?

 

Quando indossiamo un abito blu, sappiamo come e quanto questo colore influenzi il nostro aspetto o lo scegliamo solo perché è una tonalità a noi gradita? Quando compriamo un rossetto pensiamo che ci renderà più affascinanti o pensiamo che le labbra rosse siano semplicemente bellissime?

Oggi voglio parlarvi di come i colori agiscano sul nostro aspetto e come, potentemente, possano farci apparire più belle oppure evidenziare ed ingigantire, senza alcun riguardo, ogni nostro più piccolo difetto.

A volte, è vero, ci piace indossare un abito vivace e colorato se il nostro umore è buono, se siamo allegre o al contrario scegliamo colori cupi se siamo tristi o malinconiche. Questo non significa affatto che questi colori trasmettano il nostro stato d’animo anzi, a volte un colore vivace può farci apparire tristi e addirittura poco sane.

Sai che ognuna di noi ha un proprio “sottotono” della pelle? È un colore di fondo individuabile osservando con attenzione e con la giusta luce la pelle dell’interno del polso.
Il sottotono può essere caldo o freddo.

Come capire se abbiamo un sottotono caldo o freddo?

Le vene che vedi in trasparenza sono più violacee nel sottotono freddo o più verdastre nel sottotono caldo.

Individuare il nostro sottotono ci permette già di stabilire quali siano i colori nostri amici e quali siano quelli che è bene tenere alla larga.

 

 

Ma cosa significa colore caldo o freddo?
Facciamo un po’ di ordine:

Il pittore e designer svizzero Johannes Itten, durante i suoi numerosi studi sulla percezione del colore, ha stabilito che esistono dei colori che producono determinate sensazioni; alcuni colori, infatti, ci fanno percepire una sensazione di calore e altri una sensazione di freddo. Per questo motivo sono definiti “caldi” o “freddi”.

Nello specifico: il giallo, il giallo-arancio, l’arancio, il rosso-arancio, il rosso e il rosso-viola si definiscono comunemente come caldi, mentre il giallo-verde, il verde, il verde-blu, il blu, il blu-viola e il viola si dicono freddi.

E fin qui credo non ci siano problemi.

Più difficile è, invece, stabilire se sia calda o fredda la pelle o se lo siano i capelli o gli occhi.

Vuoi provare a fare un esperimento?

I confini e le categorizzazioni in questo campo sono molto labili, ma un modo per stabilire il sottotono è accostare al volto un telo color arancio (colore caldo) o Fucsia (colore freddo). Il colore che ci sta meglio identifica il nostro sottotono.

Stabilito se il nostro sottotono sia caldo o freddo saremo in grado di definire con più facilità quali siano i colori che mettono in risalto il meglio di noi.

Potremo costruire una palette personalizzata e scartare a priori quei colori (siano essi abiti, accessori o prodotti per il make-up) che non ci rendono giustizia!

 

 

SHOWHIDE Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Cinzia Ganeo

Cosa faremo.

Analizzeremo assieme il tuo volto e i tuoi colori, percorrendo il cammino di Riscoperta della tua bellezza nascosta!